Reggio Calabria
 

Reggio, al Liceo “Gullì” l’ultimo incontro del progetto “A-‘ndrangheta: progettiamo una città senza crimine”

progetto a ndrangheta3Nell'aula Magna del Marconi, giorno 21 Febbraio 2020, si è svolto l'ultimo incontro studio del progetto "A-'NDRANGHETA progettiamo una città senza crimine", promosso dalla Questura di Reggio Calabria ed organizzato dal Referente alla Legalità Prof. Ielo Don Paolo e dalla docente di Diritto Prof.ssa Polimeni Angela.
I relatori della conferenza, volti nuovi, e alcuni già conosciuti, e incontrati nei precedenti seminari, come il dott. Pizzonia, hanno indotto i ragazzi a ragionare su cosa sia effettivamente la criminalità organizzata e su come essa agisca.

progetto a ndrangheta1 Il Dirigente Scolastico, Dott. Francesco Praticò, nel porgere il suo benvenuto alle forze dell'ordine e ai rappresentanti di giustizia ha sottolineato l'importanza di tali incontri, che, con testimonianze di grande valore, forniscono importanti spunti di riflessione e inducono i giovani a rifiutare vincoli e legami basati su falsi miti ed ha ribadito il ruolo della scuola nel contribuire a tramandare ai giovani quelli che sono i veri valori della vita, che non si identificano con il denaro, il potere, la posizione sociale e il successo a tutti i costi.

progetto a ndrangheta2Il sostituto procuratore Dott. Roberto di Palma nell'incipit nel suo discorso ha cercato di sfatare i falsi miti di cui la 'ndrangheta si alimenta, quali la sicurezza, la mascolinità, le assunzioni, il sostegno della religione e con i quali cerca il consenso della gente comune.
Inoltre, il Dott. Di Palma ha suscitato grande interesse nei presenti, invitando i ragazzi al consumo critico di film, serie tv e altri generi d'intrattenimento, supportando il proprio intervento con aneddoti personali ed esempi concreti che hanno reso la conferenza dinamica e istruttiva.
L'Ispettore Di Stefano, di seguito, ha coinvolto gli alunni in un dibattito sull'importanza dei mezzi di comunicazione al giorno d'oggi e su come la musica sia uno degli strumenti principali attraverso i quali vengono veicolati messaggi di vario tipo.
Un altro tassello all'insegna della cultura della legalità, fondamentale per ogni comunità sociale che si vuol definire democratica e civile si è aggiunto, oggi, al lavoro quotidiano del Liceo "Gullì".